Categories
Uncategorized

Alluminio-26, il radionuclide che feconda i sistemi stellari (Global Science)

La costellazione di Ofiuco o del Serpentario continua a far parlare di sé. O meglio, continua a dare informazioni sulle origini del nostro sistema solare grazie alla presenza di diverse ‘culle stellari’ che mostrano le prime fasi della formazione di un sistema planetario. Dopo l’identificazione di molecole organiche come il glicolonitrile o l’osservazione dei dischi protoplanetari e del loro piccolo campo gravitazionale, gli scienziati si sono concentrati su un nuovo ingrediente. Si tratta dell’alluminio-26, una particolare categoria di molecole radioattive di breve durata che avrebbe contribuito alla formazione dei sistemi stellari.

Alluminio-26, il radionuclide che feconda i sistemi stellari (globalscience.it)