Categories
Geostrategic magazine Tecnologia

Geostrategic magazine – Tecnologia (8 aprile 2023)

  • (fonte: Agenda Digitale) Il timore che l’intelligenza artificiale (IA) rappresenti un punto di non ritorno rispetto alle capacità umane di “governare” l’evoluzione della tecnologia non è nuova. Singolarmente presa, ogni innovazione incide negativamente sulla quantità di lavoro che era necessario attivare prima della sua introduzione. Quando si prendono in considerazione gli effetti sui prezzi e sui redditi che l’innovazione produce, ci si accorge che essa alimenta l’ampliamento dei mercati, l’aumento della domanda e dell’offerta e quindi sortisce effetti positivi sull’insieme dell’economia e della società (Intelligenza artificiale, l’umanità è a un bivio esistenziale: ecco le scelte)
  • (fonte: Agenda Digitale) Mentre si assiste al progressivo perfezionamento della cosiddetta “Generative AI”, senza ancora del tutto comprenderne appieno le potenzialità evolutive, si sta intensificando, in via generale e su più versanti, una riflessione attenta e trasversale sulla definizione del più efficace approccio regolatorio da adottare di fronte alle complesse sfide poste dall’innovazione digitale, alla ricerca di adeguate soluzioni in grado di orientare lo sviluppo dei modelli algoritmici in auto-apprendimento verso una prospettiva “umano-centrica” funzionale a minimizzare i rischi provocati dall’Intelligenza Artificiale e, al contempo, sfruttarne i vantaggi offerti (L’IA generativa è un caos che va affrontato subito)
  • (fonte: Agenda Digitale) Sul grande e complesso mondo delle neurotecnologie ancora deve registrarsi un vero big bang mediatico come è invece successo, di recente, per l’IA generativa e il metaverso. È vero che il lancio, qualche tempo fa, del progetto di Facebook per permettere all’uomo di scrivere al computer direttamente con il cervello fece un certo scalpore. Così come continua ancora a fare notizia lo sviluppo del progetto Neuralink volto a collegare la mente al pc. Nondimeno, questo innovativo ambito, che riguarda tutte quelle tecnologie in grado di creare un canale di collegamento per interagire con il cervello umano, monitorandone e analizzandone le attività e finanche potendo intervenire su di esse, sta sempre di più attirando l’interesse di aziende, studiosi e legislatori di tutto il mondo (Neurotecnologie, il futuro è già qui: l’impatto sui diritti e la dimensione etica della tecnica)
  • (fonte: Agenda Digitale) Alcune dinamiche della sicurezza informatica vanno ripensate, ponendo al centro le persone. La Social Engineering, o meglio e più in generale, lo sfruttamento ai fini dell’attacco alle organizzazioni degli errori dell’elemento umano, è infatti da tempo la migliore strategia a disposizione dei cybercriminali (Cybersecurity, il training come strumento di difesa e riduzione del rischio)
  • (fonte: Centre for International Governance Innovation) La condivisione globale dei dati potrebbe aiutare a risolvere problemi come il cambiamento climatico, il terrorismo e la povertà globale. Non esiste un modo unico o migliore per affrontare tali problemi perché essi hanno molte cause diverse e si manifestano in diversi contesti. Mescolando grandi quantità di dati, i responsabili politici e i ricercatori possono trovare nuove intuizioni e strategie per affrontare questi problemi complessi. Le agenzie governative nazionali e internazionali e le grandi aziende generalmente controllano l’uso di tali dati e il mondo ha fatto pochi progressi nell’incoraggiare la condivisione degli stessi a livello intersettoriale e internazionale. Questo documento propone una nuova organizzazione internazionale basata sul cloud, la “Wicked Problems Agency”, per catalizzare sia la condivisione che l’analisi dei dati nell’interesse generale (Could a Global “Wicked Problems Agency” Incentivize Data Sharing?)
  • (fonte: Centre for International Governance Innovation) La Cina trae la sua forza come potenza economica digitale dalla focalizzazione sui big data, sull’intelligenza artificiale e su altre tecnologie emergenti, nonché sul commercio digitale. Ma la sua crescita futura in questi settori potrebbe essere ostacolata dalle restrizioni commerciali degli Stati Uniti sulle esportazioni di chip e da altre misure di disaccoppiamento. Il 28 novembre 2022, il Centre for International Governance Innovation ha ospitato un workshop virtuale per esplorare questi temi nel contesto delle pratiche di governance digitale della Cina. Esperti provenienti da Canada, Cina, Europa, Singapore e Stati Uniti hanno esaminato gli sviluppi nelle tre aree sopra citate per valutarne l’impatto globale attuale e futuro (Digital Governance in China: Data, AI and Emerging Technologies, and Digital Trade)
  • (fonte: Centre for International Governance Innovation) Le valute digitali delle banche centrali (CBDC) sono sempre più considerate un potenziale sostituto del contante fisico. Un sondaggio del 2021 condotto dalla Banca dei Regolamenti Internazionali ha rilevato che l’86% delle banche centrali sta studiando attivamente il potenziale delle CBDC, mentre il 60% sta sperimentando la tecnologia e il 14% sta realizzando progetti pilota. Mentre lo yuan digitale cinese ha ricevuto la maggior parte dell’attenzione dei media, più di 100 Paesi stanno esplorando le CBDC. Insieme al rapido sviluppo dell’intelligenza artificiale, le CBDC presentano sia opportunità che sfide. Come le banconote cartacee, le CBDC rappresentano un mezzo di scambio e una riserva di valore. Come le criptovalute, i CBDC sono destinati a fornire una forma sicura, efficiente e conveniente di valuta digitale. Tuttavia, a differenza delle criptovalute, le CBDC sono sostenute dal governo (Central Bank Digital Currencies Will Reshape the Global Economy
  • (fonte: Centre for International Governance Innovation) Il Critical Cyber Systems Protection Act (CCSPA) proposto dal governo canadese presenta riforme significative dell’approccio normativo alla sicurezza informatica per le industrie del settore privato regolate a livello federale. La legge fisserebbe standard minimi di due diligence informatica per gli attori di molti settori vitali dell’economia. Si tratta di una riforma importante e necessaria. Ma, così com’è, la normativa rischia di diventare obsoleta prima ancora di diventare legge (Canada’s Proposed Cybersecurity Law Is Flawed, but Can Be Salvaged)
  • (fonte: Centre for International Governance Innovation) La tecnologia digitale ha creato immense opportunità per l’umanità. Ma il suo abuso può anche minacciare la pace su scala globale. Questo grande paradosso moderno è la ragione principale per cui il mondo ha bisogno di un nuovo gruppo intergovernativo che possa valutare il background scientifico relativo al cambiamento digitale globale, simile al Gruppo intergovernativo sui cambiamenti climatici delle Nazioni Unite: il Gruppo intergovernativo sul cambiamento digitale (IPDC) (The World Needs an Intergovernmental Panel on Digital Change)
  • (fonte: Centre for International Governance Innovation) Dopo l’annuncio di un investimento di 10 miliardi di dollari in OpenAI, lo sviluppatore del chatbot ChatGPT con modello linguistico di grandi dimensioni, Microsoft ha reso pubblica l’intenzione di lanciare rapidamente una versione del suo motore di ricerca Bing con il chatbot incorporato e di inaugurare una nuova era della ricerca su Internet. Poche cose sono più emblematiche delle sfide competitive nei mercati digitali del dominio di Google nella ricerca. In molti Paesi Google detiene una quota di mercato superiore al 90% e ha mantenuto questa posizione per oltre un decennio. La sua posizione persiste nonostante quello che alcuni osservatori ritengono sia stato un costante degrado del servizio principale dell’azienda (As AI Disrupts Big Tech, Search Still Needs Regulation)
  • (fonte: Centre for International Governance Innovation) Otto anni dopo che Edward Snowden ha divulgato i file della National Security Agency, rivelando i programmi di sorveglianza di massa gestiti all’epoca dal governo degli Stati Uniti, il Progetto Pegasus ha rivelato i modi in cui gli strumenti di spionaggio si sono evoluti e diffusi da allora. Le agenzie di sicurezza statali non devono più setacciare ampie reti di metadati per monitorare le persone di interesse. Al contrario, programmi software commerciali relativamente economici possono infiltrarsi a distanza negli spazi più intimi della vita digitale di un bersaglio per rubare le sue informazioni e i suoi segreti, segnando al contempo la sua esatta posizione (The Growing Global Spyware Industry Must Be Reined In)
  • (fonte: CORCOM) Le società di telecomunicazioni statali cinesi starebbero sviluppando una rete di cavi internet in fibra ottica sottomarina da 500 milioni di dollari che collegherebbe l’Asia, il Medio Oriente e l’Europa per rivaleggiare con un progetto simile sostenuto dagli Stati Uniti. L’esistenza del piano, rivelato da alcune fonti anonime a Reuters, è un segnale dell’intensificarsi della guerra tecnologica tra Pechino e Washington che rischia di lacerare il tessuto di Internet (Cavi sottomarini, le telco cinesi investono mezzo miliardo di dollari)
  • (fonte: CORCOM) AAA cercasi esperti in standard Ict. In particolare in standard di tecnologie emergenti come Intelligenza artificialeQuantum TechnologiesMetaverso e 6G. StandIct 2026, progetto finanziato nell’ambito di Horizon Europe e di cui è partner la European Digital Sme Alliance è partner, lancia infatti una call per istituire un pool esterno di valutatori che dovranno esaminare le proposte per il programma di borse di studio. L’iniziativa consisterà in un ciclo di 9 bandi aperti nell’arco dei 36 mesi di durata del progetto. Scadenza il 31 maggio (Dal 6G al quantum, Europa a caccia di esperti in standard Ict)
  • (fonte: CORCOM) Studiare e realizzare soluzioni innovative in ambito robotica per supportare le attività sul campo di Terna. E’ lo scopo dell’accordo di collaborazione quinquennale siglato dalla società che gestisce la rete di trasmissione nazionale con l’Istituto Italiano di Tecnologia (Iit) (Robotica per le reti elettriche: intesa fra Terna e Istituto per l’innovazione e la ricerca)
  • (fonte: CSET) Fermare l’IA pericolosa – due lettere pubbliche inquadrano il dibattito, Biden discute i rischi dell’IA, Bloomberg forma un LLM sui propri dati e gli annunci della Casa Bianca sulle tecnologie emergenti (Stopping dangerous AI — two public letters frame the debate, Biden discusses AI risks, Bloomberg trains an LLM on its own data, and White House emerging tech announcements)
  • (fonte: ENISA) Questo studio mira a identificare e raccogliere informazioni sulle future minacce alla sicurezza informatica che potrebbero colpire le infrastrutture e i servizi dell’Unione Europea e la sua capacità di mantenere i cittadini al sicuro dal punto di vista digitale (ENISA Foresight Cybersecurity Threats for 2030)
  • (fonte: ENISA) Il presente rapporto dell’ENISA è un’analisi del mercato della cybersecurity in-the-cloud. La selezione di questo segmento per l’analisi del mercato della cybersecurity è il risultato di un sondaggio condotto con il coinvolgimento di molteplici stakeholder, sia esterni che interni all’ENISA (Cloud Cybersecurity Market Analysis)
  • (fonte: ENISA) Un documento che presenta il quadro aggiornato per l’analisi del mercato della cibersicurezza nell’Unione Europea (ENISA Cybersecurity Market Analysis Framework (ECSMAF) -V2.0)
  • (fonte: ENISA) La dimensione informatica della guerra di aggressione russa contro l’Ucraina e i suoi riflessi nel panorama delle minacce alla sicurezza informatica hanno sottolineato ancora una volta il ruolo della sicurezza informatica come pietra angolare di un’Europa digitale e connessa. Nel complesso l’UE è stata in grado di far fronte alle minacce informatiche poste dall’aggressione russa grazie alla resilienza dei suoi Stati membri e di tutta l’Europa, oltre a creare sostegno e cooperazione con l’Ucraina e altri alleati e partner. In questo contesto, la sfida dell’ENISA è di continuare a supportare l’Unione nel raggiungere un elevato livello comune di sicurezza informatica in tutta Europa. Il Single Programming Document per il periodo 2023-2025 rappresenta un ulteriore passo avanti in tal senso (ENISA Single Programming Document 2023-2025 Condensed)
  • (fonte: Geospacial World) True Anomaly, l’azienda che rivoluziona la sicurezza, la stabilità e la sostenibilità dello spazio, ha annunciato di essere uscita dall’anonimato e di aver raccolto finora 30 milioni di dollari di finanziamenti, tra cui la recente Serie A da 17 milioni di dollari guidata da Eclipse in collaborazione con Riot Ventures, Champion Hill Ventures, Space.VC e Narya. Fondato all’inizio del 2022, il team di True Anomaly è composto da ex operatori e ingegneri militari, focalizzati sulla costruzione di veicoli spaziali e soluzioni software progettati per proteggere gli interessi commerciali e militari degli Stati Uniti nello spazio e formare forze pronte e credibili (True Anomaly Emerges to Space Security, Stability, & Sustainability)
  • (fonte: Geospacial World) Scandron, il produttore di droni per la logistica in India, e CriticaLog India, un’azienda di logistica premium guidata dalla tecnologia, hanno annunciato una partnership strategica per fornire soluzioni logistiche basate sui droni (Scandron and CriticaLog India partners)
  • (fonte: Geospacial World) DRIISHYA (Drone Imaging and Information Service of Haryana Ltd), un’entità di proprietà del governo, fornisce al governo statale soluzioni di informazione geografica basate sui droni, innovative, adattabili e convenienti. Il segretario capo dell’Haryana, Sanjeev Kaushal, ha dichiarato che il Centro ha sottolineato l’importanza dell’uso dei droni e della cattura di fotografie per valutare la produzione e la perdita di raccolto a causa del maltempo, in modo che gli agricoltori possano essere compensati adeguatamente (Indian State Haryana Utilizes Drones for Crop Monitoring)
  • (fonte: Geospacial World) SSP Innovations annuncia il rilascio in produzione di SSP Vision, un nuovo prodotto per l’acquisizione dei dati sul campo per le utility, le società di telecomunicazioni e tutte le organizzazioni che gestiscono asset distribuiti geograficamente (SSP Innovations announces Production Release of SSP Vision)
  • (fonte: Geospacial World) Rubicon Technologies, marketplace digitale per i rifiuti e il riciclaggio e fornitore di prodotti innovativi basati su software per le aziende e le amministrazioni di tutto il mondo, ha annunciato di aver siglato una partnership triennale con la città di Miami, in Florida, per contribuire a migliorare i servizi di raccolta e riciclaggio dei rifiuti residenziali (City of Miami Signs Three-Year Smart City Contract with Rubicon)
  • (fonte: Health IT Analytics) I ricercatori della Facoltà di Medicina dell’Indiana University hanno ricevuto una sovvenzione quinquennale di 41 milioni di dollari dal National Institute on Aging per finanziare uno studio che indaga la patologia del morbo di Alzheimer e che guida gli approcci della medicina di precisione per questa patologia. Lo studio, chiamato “Centrally-linked Longitudinal Peripheral Biomarkers of [Alzheimer’s Disease]”, è condotto congiuntamente dalla IU e dalla Mayo Clinic in Florida e mira a combinare l’analisi di singole cellule di tessuto cerebrale umano, l’imaging cerebrale longitudinale e la ricerca di biomarcatori basati sul sangue per consentire una diagnosi più precoce e meno invasiva dell’Alzheimer (Indiana University Projects to Support Precision Medicine for Alzheimer’s)
  • (fonte: Health IT Analytics) I ricercatori del Cedars-Sinai hanno dimostrato che le prestazioni di uno strumento di intelligenza artificiale sono superiori a quelle degli ecografisti nella valutazione e nella diagnosi della funzione cardiaca, secondo i risultati di uno studio clinico questa settimana su Nature. Il lavoro si basa su una precedente ricerca intrapresa dai team del Cedars-Sinai e dell’Università di Stanford per sviluppare uno strumento di intelligenza artificiale in grado di valutare una delle metriche chiave utilizzate per diagnosticare la funzione cardiaca: la frazione di eiezione ventricolare sinistra. In questo studio, i ricercatori intendevano dimostrare che lo strumento non aveva prestazioni peggiori rispetto agli ecografisti, noti anche come tecnici di ecografia, nel valutare e diagnosticare la funzione cardiaca utilizzando le immagini dell’elettrocardiogramma (Cedars-Sinai AI Tool Accurately Assesses, Diagnoses Cardiac Function)
  • (fonte: Infosecurity Magazine) In un panorama di minacce informatiche in crescita e di normative più severe, le aziende stanno dando priorità alla sicurezza informatica. Infatti, secondo PwC, il 65% dei dirigenti prevede di aumentare la spesa per la cybersecurity nel prossimo futuro (5 Challenges CISOs Are Facing in 2023)
  • (fonte: International Federation of Robotics) L’industria automobilistica ha il maggior numero di robot che lavorano nelle fabbriche di tutto il mondo: lo stock operativo ha raggiunto un nuovo record di circa un milione di unità. Questo rappresenta circa un terzo del numero totale di robot installati in tutti i settori industriali (One Million Robots Work in Car Industry Worldwide – New Record)
  • (fonte: Stanford, Human-Centered Artificial Intelligence) L’ Artificial Intelligence Index 2023 analizza il mondo dell’intelligenza artificiale dai risultati tecnici, ai progressi etici, alle tendenze educative e politiche, all’impatto economico, alla ricerca e sviluppo, alle assunzioni e ai posti di lavoro. L’AI Index è un’iniziativa indipendente dello Stanford Institute for Human-Centered Artificial Intelligence (HAI), guidata dall’AI Index Steering Committee, un gruppo interdisciplinare di esperti provenienti dal mondo accademico e industriale. Traccia, raccoglie e visualizza i dati relativi all’intelligenza artificiale, consentendo ai responsabili delle decisioni di intraprendere azioni significative per far progredire l’IA in modo responsabile ed etico, tenendo conto degli esseri umani (2023 State of AI in 14 Charts)
  • (fonte: Stanford, Human-Centered Artificial Intelligence) Quanto è brava l’intelligenza artificiale? Secondo la maggior parte dei benchmark tecnici di cui disponiamo oggi, è quasi perfetta. Ma questo non significa che la maggior parte degli strumenti di intelligenza artificiale funzionino come vorremmo, afferma Vanessa Parli, direttore associato dei programmi di ricerca presso lo Stanford Institute for Human-Centered AI e membro del comitato direttivo dell’AI Index. Parli cita l’esempio attualmente molto diffuso di ChatGPT (AI Benchmarks Hit Saturation)
  • (fonte: Stanford, Human-Centered Artificial Intelligence) Una recente pubblicazione sul New England Journal of Medicine, a cura di Lee et al., ha delineato i benefici, i limiti e i rischi dell’uso di GPT-4 in medicina. Uno degli esempi di interazioni discussi è quello di una “curbside consultation” con il GPT-4 per aiutare i medici nella cura dei pazienti. Sebbene gli esempi e gli scenari discussi appaiano promettenti, non offrono una valutazione quantitativa della capacità dello strumento di intelligenza artificiale di aumentare realmente le prestazioni degli operatori sanitari (How Well Do Large Language Models Support Clinician Information Needs?)
  • (fonte: Stanford, Human-Centered Artificial Intelligence) I Foundation Models (FM) sono il paradigma che definisce l’IA moderna. A partire da modelli linguistici come il GPT-3, il paradigma si estende a immagini, video, codici, proteine e molto altro. I modelli di base sono sia la frontiera della ricerca sull’IA sia l’oggetto di un discorso globale (NYTNatureThe EconomistCNN). A titolo esemplificativo, il primo ministro britannico Rishi Sunak ha annunciato una task force per i FM come priorità nazionale di primo livello. Date le loro notevoli capacità, questi modelli sono ampiamente diffusi: Google e Microsoft stanno integrando i FM in prodotti di punta come Microsoft Word e Google Slides, mentre il GPT-4 di OpenAI sta alimentando prodotti e servizi di Morgan Stanley, Khan Academy, Duolingo e Stripe. Le FM hanno visto un’adozione senza precedenti: Reuters ha recentemente riportato che ChatGPT, lanciata nel novembre 2022, è l’applicazione consumer con la crescita più rapida della storia (Ecosystem Graphs: The Social Footprint of Foundation Models)
  • (fonte: Stanford, Human-Centered Artificial Intelligence) La tecnologia ha portato cambiamenti radicali nelle nostre vite e ha permesso molti progressi nella società. Tuttavia, troppo spesso le scoperte informatiche hanno conseguenze sociali indesiderate che non sono facilmente eliminabili. Cosa succederebbe se le università formassero gli studenti a considerare i risultati sociali fin dall’inizio? Le iniziative di Embedded Ethics di Stanford e di altre istituzioni cercano di fare proprio questo, integrando i principi dell’analisi etica nei loro corsi di informatica universitari (Teaching Responsible Computer Science)
  • (fonte: TechCrunch) Twitter sta censurando i link di Substack rendendo impossibile rispondere, mettere “mi piace” o retwittare i post. Mentre la citazione funziona, premendo semplicemente il pulsante di retweet appare un messaggio di errore: “Alcune azioni su questo Tweet sono state disabilitate da Twitter”. La tempistica di questa azione non sembra casuale. Due giorni fa, Substack ha lanciato la sua funzione Note, che assomiglia molto a Twitter. A differenza di altre nuove alternative a Twitter, Substack ha un enorme vantaggio: le persone usano davvero la piattaforma e molti scrittori hanno già un enorme seguito. Tra questi, Matt Taibbi e Bari Weiss, con cui Elon Musk, proprietario di Twitter, ha collaborato per pubblicare “The Twitter Files” (Twitter won’t let you retweet, like or reply to Substack links)
  • (fonte: TechCrunch) Cruise, l’unità di guida autonoma di GM, ha presentato alle autorità federali un richiamo volontario per aggiornare il software di 300 robotaxi dopo che uno ha colpito il retro di un autobus urbano a San Francisco. Cruise ha dichiarato in un report con la National Highway Transportation Safety Administration di aver avviato il richiamo perché in rare circostanze il software potrebbe prevedere in modo impreciso il movimento di veicoli “articolati” (Cruise recalls 300 robotaxis, issues software update after crashing into city bus)
  • (fonte: TechCrunch) Samsung Electronics intende ridurre la produzione di chip di memoria, poiché si prevede che il suo utile operativo nel primo trimestre del 2023 crollerà di circa il 96% rispetto all’anno precedente. Si tratterà dell’utile più basso registrato dal gigante tecnologico sudcoreano dal primo trimestre del 2009. Il rallentamento macroeconomico globale, l’eccesso di offerta di chip di memoria e il rallentamento della domanda hanno danneggiato i profitti, ha dichiarato il più grande produttore di chip di memoria al mondo nel suo comunicato stampa preliminare di venerdì scorso (Samsung cuts memory chip production as it hits worst quarterly profit since 2009)