Categories
Uncategorized

La Turchia respinge o deporta decine di migliaia di afghani (fonte: Human Rights Watch)

La Turchia sta sistematicamente respingendo decine di migliaia di afghani al confine terrestre con l’Iran o li sta deportando direttamente in Afghanistan, senza che vengano esaminate le loro richieste di protezione internazionale, ha dichiarato Human Rights Watch in un rapporto pubblicato oggi.

Il rapporto di 73 pagine, intitolato ‘No One Asked Me Why I Left Afghanistan’, afferma che la Turchia ha intensificato i respingimenti e le deportazioni in Afghanistan dopo la presa di potere dei Talebani nell’agosto 2021. Human Rights Watch ha anche scoperto che agli afghani in Turchia viene impedito di registrarsi per la protezione internazionale e che agli afghani che rischiano l’imminente deportazione spesso non viene data la possibilità di presentare domanda di asilo. Al 20 ottobre 2022, la Presidenza della gestione delle migrazioni del Ministero degli Interni turco ha riferito di 238.448 “migranti irregolari ai quali è stato impedito l’ingresso nel nostro Paese” nel 2022, la maggior parte dei quali afghani. La Turchia ha riferito di aver deportato 44.768 afghani per via aerea verso Kabul nei primi otto mesi del 2022, con un aumento del 150% rispetto ai primi otto mesi del 2021.

Turkey Pushes Afghans Back at Iran Border | Human Rights Watch (hrw.org)