Categories
Geostrategic magazine

Petroliera colpita al largo dell’Oman. Israele accusa l’Iran (fonti: Reuters – Al Monitor)

Una petroliera è stata colpita martedì al largo delle coste dell’Oman, riportando lievi danni allo scafo senza feriti o fuoriuscite del carico di gasolio, ha dichiarato mercoledì la Eastern Pacific Shipping, controllata da Israele, mentre un funzionario israeliano ha indicato l’Iran come responsabile.

Tre fonti marittime hanno riferito a Reuters che si sospetta che sia stato un drone ad attaccare la petroliera. Un funzionario israeliano ha dichiarato che l’Iran è responsabile dell’attacco, utilizzando un drone Shahed-136, il tipo di drone che l’Iran fornisce alla Russia per l’uso in Ucraina.

Tanker hit off Oman, says Israeli-controlled shipping firm | Reuters

Israele ha incolpato l’Iran mercoledì dopo che l’attacco di un drone ha colpito una nave cisterna gestita da una società di proprietà del Paese che trasportava gasolio al largo delle coste dell’Oman.

La Pacific Zircon è stata “colpita (…) a circa 150 miglia dalla costa dell’Oman… il 15 novembre”, ha dichiarato in un comunicato la Eastern Pacific Shipping, società con sede a Singapore che gestisce l’imbarcazione, aggiungendo che non sono state segnalate vittime o perdite del carico.

“Ci sono alcuni danni minori allo scafo della nave, ma non ci sono fuoriuscite di carico o infiltrazioni d’acqua”, ha dichiarato la compagnia che è di proprietà del miliardario israeliano Idan Ofer, uno dei due figli del magnate delle spedizioni Sammy Ofer, morto nel 2011.

Israel blames Iran as ‘drone strike’ hits tanker off Oman – Al-Monitor: Independent, trusted coverage of the Middle East –  Hashem Osseiran